Accedi al sito (login)



Notificazione atti (codice a barre)

Iscrizione a ruolo dei giudizi civili

PEC/Lextel

COMITATO PARI OPPORTUNITA'

Banner
(NON) esecutività delle sentenze di rigetto con condanna alle spese: l'anello che mancava PDF Stampa E-mail
Leggi e Norme - Disegni, proposte e provvedimenti

Recentemente si è espressa sul punto la Corte di Appello di Catanzaro nel proc. civ. 1682/2005 con provvedimento di rigetto di istanza di inibitoria avverso sentenza di rigetto della domanda, con condanna alle spese...

L'argomento è stato trattato già in una precedente news, con breve disamina delle pronunce della Corte di Cassazione e della Corte Costituzionale, con preferenza - motivata - del sottoscritto per la motivazione espressa dal Giudice delle leggi. Recentemente si è espressa sul punto la Corte di Appello di Catanzaro nel proc. civ. 1682/2005 con provvedimento di rigetto di istanza di inibitoria avverso sentenza di rigetto della domanda, con condanna alle spese. Ebbene, la Corte di Appello a proposito delle spese dichiara ...non ignora la Corte che la giurisprudenza più recente (cass. 16262/2005) ritiene provvisoriamente esecutivi tutti i capi della sentenza che contengano una condanna, compreso il capo contenente la condanna alle spese del giudizio nel caso in cui la sentenza rigetti qualsiasi tipo di domanda. Tuttavia, la lettura costituzionalmente orientata dell'articolo 282 cpc suggerisce diversa e contraria soluzione, condivisa dalla Corte. Invero, la Corte Cost. (232/2004) rilevava come la pronunzia sulle spese traesse titolo esclusivamente nel contenuto della decisione sul merito della controversia, in aplicazione del principio di soccombenza (art.91 cpc). Di qui la conseguenza che il capo sulle spese, quando costituisce corollario di una pronuncia di merito non suscettibile per il suo contenuto di vedere anticipata la sua efficacia rispetto alla definitività, non chiama in gioco, nonostante sia un capo di condanna, l'articolo 282 cpc, il quale riguarda di per sè esclusivamente la decisione di merito.Ebbene, la locale Corte, nel seguire e confermare la pronuncia della Corte Costituzionale, che esclude la esecutività della sentenza per le sole spese di giudizio, ha messo in rilievo l'anello mancante al ragionamento che conduce alla suddetta conclusione: l'art.282 cpc si riferisce unicamente ai capi della sentenza che riguardano la decisione di merito!

Allegati
Nessun allegato presente
Share
 

Eventi

DOCUMENTI e MODULISTICA (sezione in fase di completamento)

AREE SPECIALISTICHE

ORGANISMO DI MEDIAZIONE FORENSE presso il COA Catanzaro - nr. reg. 382 Min.Giustizia

Via F.Acri snc
(ex sez.stralcio Tribunale di Catanzaro)
88100 Catanzaro
tel.: 0961 720160
fax: 0961 885962
(utenza riservata all'Ufficio di mediazione)
mediazione@ordineavvocati.catanzaro.it

Chi è online

 40 visitatori e 1 utente online